Località

 
Informazioni
 

Tradizioni culinarie ed artigianali

In Val d'Ultimo vi sono molti ristoranti che offrono pietanze tradizionali, con piatti tipici, come tipica è la cucina e gli ambienti rustici.

Natura e relax

Tra gli innumerevoli dolci tipici consigliamo lo strudel di mele, molto conosciuto, i "Krapfen" ripieni di semi di papavero, che vengono preparati ad Ognissanti, ai matrimoni e ad altre festività. Il papavero viene coltivato sul posto.

Ogni ristorante che ci tiene al suo nome offre pietanze tradizionali: chiedete dei crauti, dei canederli, della carne di "Goulasch", degli gnocchi di patate, delle torte di albicocche o di prugne, delle omelette o della minestra d'orzo.

Per quanto riguarda le bibite: il succo d'uva, il succo di mele o di more. Le diverse birre. Tra i vini il S. Maddalena, il Vernatsch o il Lagrein che vengono coltivati nella zona.

In diversi negozi si trovano da acquistare prodotti locali dei masi coltivati con metodi naturali (dalle stoffe a diversi tipi di tè o alle pantofole o giocattoli in legno).

In Val d'Ultimo viene preparato un pane integrale tipico della zona ed il cosiddetto "Paarl" della Val d'Ultimo.

Processione Bandiera Banda musicale Crocifisso

Nelle zone più basse il fieno viene raccolto tre volte (il taglio del fieno viene denominato "Heu", "Gruëmet" e "Pofl"); nelle zone posizionate più in alto viene tagliato e raccolto due volte. Sui ripidi pendii non vengono quasi utilizzati macchinari.

La forma degli abitati della Val d'Ultimo è caratterizzata da coppie di masi sparsi sul territorio, i cosiddetti "Paarhöfe". La costruzione abitativa è separata dal fabbricato rurale (la stalla). La casa abitativa ha solitamente una cantina con mura in sasso così profonda nel pendio, che dalla parte della montagna si trova un'entrata in piano. Solo la cucina ha le pareti in sasso. Il tetto in piano è coperto di scandole con sopra delle grosse pietre. Entrambi gli edifici racchiudono un cortile rurale con fontana.

Panna Forma Sbattimento Forma
La preparazione del burro