Santa Gertrude

Inverno in Val d'Ultimo

L'inverno in Val d'Ultimo è relativamente mite ed il freddo è ben sopportabile a causa della relativa aridità dell'aria. In inverno si ha la possibilità di intraprendere numerosi sport invernali.

Sci alpino, sci alpinismo, sci da fondo, slittino, pattinaggio, andare con le ciaspole sulla neve nel meraviglioso paesaggio montano della Val d'Ultimo: in Valle di Montechiesa, alla Malga Riemerbergl.

Curling, danza e trottole sul ghiaccio (a Pracupola). Oppure si può semplicemente passeggiare lungo i sentieri innevati. Tour con gli sci, percorsi variabili e freerider trovano qui i loro limiti.

Zona sciistica Schwemmalm
Zona sciistica Schwemmalm

Quasi tutte le cime montuose della valle possono essere raggiunte lungo tracciati più o meno impegnativi. Che bisogna fare attenzione al pericolo di valanghe viene qui sottolineato nuovamente. In pieno inverno vengono scelte come meta le cime più basse quali: Il Sasso, Mutergrube di Riemerbergl, il Gran Ladro, la Cima degli Olmi ed il Collecchio.

All'inizio della primavera, quando nel fondovalle fioriscono i primi fiori: Orecchia di Lepre, Cima di Tovo, Gioveretto e Cima Fontana Bianca (entrambi impegnativi, con scalate) e la Cima Sternai.

Escursioni a cavallo nel magico paesaggio invernale, attraverso boschi innevati o costeggiando torrenti e laghi ghiacciati su di un mansueto cavallo di razza avelignese.

Lanciarsi nel vuoto e librarsi in aria con il parapendio. L'inverno dall'alto di un volo biposto.

Si possono trovare malghe o locali presso i quali si può sostare con la gente del posto nei locali riscaldati dalla vecchia stufa in maiolica. Il contatto personale e la vita in comune vengono trattati con dovere.